Chitarra classica | Kodaly |

Geny Eva, diplomata in chitarra classica presso il Conservatorio di Riva del Garda, ha studiato sotto la guida del maestro F. Cucchi. Ha conseguito la maturità artistica a indirizzo musicale presso il quinquennio sperimentale annesso al Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze. Nel giugno 2005 ha conseguito il diploma in didattica della musica nello stesso conservatorio.

Nel 2016 ha conseguito il titolo di Esperto in Metodologia Kodály presso la FKI-Formazione Kodály Italiana organizzata dall’AIKEM – Associazione Italiana Kodály per l’Educazione Musicale. Subito dopo entra a far parte del consiglio direttivo della stessa associazione. Il percorso di formazione sul concetto Kodály inizia nel 2011 e si snoda attraverso la frequentazione di numerosi seminari e laboratori tenuti da Teresa Sappa, Maurizio Bovero, Giusy Barbieri, Andrea Basevi in Italia e  anche in Ungheria dove nel 2013  e nel 2017 ha frequentato i corsi estivi sul concetto Kodaly a Kecskemet. Nel dicembre 2016 conclude la formazione triennale discutendo una tesi sullo sviluppo dell’orecchio polifonico. Attualmente continua a seguire seminari e corsi per approfondire la ricerca didattica. Parallelamente promuove e conduce  corsi per la diffusione del Concetto Kodály. Nel 2018 ha condotto un corso di aggiornamento (15 ore ) riconosciuto dal Miur presso l’Associazione Musicale Francesco Landini sull’educazione musicale attraverso il Concetto Kodály.

Attualmente canta e si esibisce con l’Aikemchoir, diretto da Teresa Sappa. 

L’incontro con il concetto kodáliano imprime una svolta decisiva al lavoro successivo e offre una cornice a quanto già acquisito fino a quel momento attraverso i vari corsi sia strumentali che di didattica.

Ha seguito corsi estivi con i maestri A.Company, P. Pegoraro,Pavlov, G.Bandini e il corso per orchestra di chitarre “Chitarrissima 98” e “Chitarrissima 2000” diretto da R.Pinciroli. Ha seguito corsi di alto perfezionamento presso l’Accademia del Teatro Cinghio di Parma sotto la guida del M° G.Bandini. Ha partecipato a concorsi nazionali ottenendo il secondo posto (Cagliari, Loreto) e terzo posto (Roma). La sua formazione si indirizza fin da subito alla ricerca didattica partecipando a corsi di pedagogia musicale (M.A. Vila , A.A.Aranda, C.Paduano, P.Cerlati, E.Strobino), ha seguito il primo anno del corso di aggiornamento didattico del Centro di Ricerca e di Sperimentazione per la Didattica Musicale di Fiesole, ha partecipato a vari seminari sull’educazione musicale nella prima infanzia con Elena Rizzi a Seveso e con Beth Bolton a Roma. Ha studiato composizione con il M° Nuccio D’Angelo. Ha seguito il Corso Quadriennale di Musicoterapia di Assisi organizzato dal Centro Educazione Permanente. Ha svolto il tirocinio per questa scuola nel Centro di Accoglienza Psico- terapeutico-riabilitativo “Il villino” e la relazione finale di questo lavoro è stata pubblicata in “Fattori terapeutici nei gruppi e nelle istituzioni” a cura di G. Di Norcia. Ha seguito seminari e laboratori di formazione con M.Scardovelli (dialogo sonoro),S.Guerra-Lisi(globalità dei linguaggi) e ha partecipato a un gruppo di supervisione condotto da G.Parrini. Dal 1998 è docente di chitarra presso la Scuola di musica del Quartiere 4 di Firenze e con lo stesso ruolo ha collaborato con varie altre scuole di musica dell’area fiorentina .E’ uno dei soci fondatori dell’ “Associazione Musicale F.Landini” che opera per la diffusione della musica in varie sue forme prevalentemente nell’ambito del Quartiere 4 di Firenze. Affianca l’attività di didattica strumentale con laboratori di espressività musicale sia con bambini anche molto piccoli (3 anni) sia con ragazzi con handicap in vari contesti (ludoteche, scuole di musica, scuole materne, centri di socializzazioni). Dal 2005 insegna educazione musicale nelle scuole medie del territorio fiorentino. Ha registrato una serie di interventi musicali per la tv locale “Cinquestelle” che sono andati in onda nell’ambito di trasmissioni sul calcio storico fiorentino. Nel 2013 ha fondato il trio “Controluce” insieme a Claudio Chiacchio (tastiere) e Novella Curvietto, formazione con cui si esibisce proponendo un repertorio che affonda le sue radici nella musica di grandi autori quali Bach, Faurè, Sakamoto, Morricone, Beatles, Sting (e tanti altri) per approdare a brani interamente scritti e arrangiati dal trio. Nel 2015 scrive “Gli animali stralunati” Storia della coccinella Gloria  pubblicato dalla casa editrice FlorenceArt ( libro illustrato+cd). Dal 1999 collabora con la casa di produzione “Tedavì 98” diretta da Alessandro Riccio suonando in allestimenti teatrali in sedi prestigiose (Sala Vanni, Giardino di Boboli,Corte Armonica)’. Nel 2006 ha fondato “La Tarara” , ensamble formata con i musicisti Valentina Leoni (voce) e Marco Di Manno (flauti dolci) con cui si esibisce. Dal 2011 collabora con Lara Migheli, Silvia Migheli e Micaela Ghiozzi in qualità di chitarrista nello spettacolo teatrale “Quattro donne per la musica e il teatro”. Nel decennio 1995-2005 ha fatto parte del “Coro polifonico musica Harmonica” .

Chiudi il menu